Psicologa e Psicoterapeuta a Pescara

Dott.ssa Alessandra Pannunzio Psicologa e Psicoterapeuta Pescara

Disturbo bipolare

  • Home
  • Disturbo bipolare Pescara

Il disturbo bipolare, conosciuto anche come disturbo maniaco depressivo, è caratterizzato dall'alternanza di due fasi, una depressiva e una maniacale che presenta uno stato di euforia. L'esordio di tale patologia avviene solitamente avviene solitamente in adolescenza o nella prima età adulta anche se può verificarsi in alcuni casi anche successivamente.Secondo quanto riportato dal Ministero della Salute può ripresentarsi più o meno frequentemente nel corso della vita. Per diagnosticare il disturbo bipolare devono essere presenti diversi sintomi, così come è riportato all'interno del DSM ( manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali).

Episodio depressivo:

  • umore depresso per la maggior parte del giorno
  • diminuzione degli interessi per qualsiasi attività
  • perdità di peso o aumento di peso
  • insonnia o ipersonnia per la maggior parte del giorno
  • agitazione o rallentamento psicomotorio
  • mancanza di energia
  • ridotta capacità di concentrazione
  • ideazione suicidaria

Nell'episodio maniacale

  • umore elevato espansivo o irritabile almeno per una settimana
  • autostima ipertrofica o grandiosità,parlare velocemente,fuga delle idee (idee che si susseguono all'impazzata)
  • .distraibilità
  • aumento delle attività (sociale, lavorativa, scolastica e sessuale)
  • problematiche al lavoro in quanto i sintomi possono interferire con le attività lavorative.
  • abuso di alcol e di droghe, eccessi nel comprare, investimenti negli affari avventati).

Il disturbo bipolare richiede un trattamento a lungo termine essendo un disturbo che presenta diverse ricadute, esso necessita di una cura farmacologica che va a riequilibrare e a ridurre le due fasi che si alternano, quella maniacale e quella depressiva. Oltre al farmaco è fondamentale la psicoterapia poichè favorisce la consapevolezza ed il riconoscimento del disturbo da parte del soggetto e della famiglia. Inoltre è importante in quanto quando si vengono ad alternare le due fasi cerca di rendere l'impatto meno doloroso e va a ridurre un eventuale peggioramento e la comparsa di nuovi sintomi.

Dott.ssa Alessandra Pannunzio
Psicologa e Psicoterapeuta Pescara